HPC as Industry Enabler

Online il secondo video trailer di EuroCC Italy!
Online il secondo video trailer di EuroCC Italy!

Il video raccoglie alcune esperienze dei partner di EuroCCItaly, non perdete i loro racconti!

Nuovi orizzonti per l’Italia in ambito Quantum Computing
Nuovi orizzonti per l’Italia in ambito Quantum Computing

Con la nascita del Centro Nazionale di Ricerca in High Performance Computing, Big Data e Quantum Computing tante nuove opportunità.

Collaborazione tra imprese e ricerca in Italia? Da oggi scenario sempre più possibile
Collaborazione tra imprese e ricerca in Italia? Da oggi scenario sempre più possibile

Dal 2022 grazie agli investimenti del PNRR sempre più possibile la collaborazione tra industria e ricerca.

Arrivati i primi pezzi del Supercomputer Leonardo a Bologna
Arrivati i primi pezzi del Supercomputer Leonardo a Bologna

Sono iniziate le attività di costruzione del Supercomputer Leonardo

Nuova collaborazione tra Regione Emilia Romanga e la Catalogna
Nuova collaborazione tra Regione Emilia Romanga e la Catalogna

Un nuovo accordo è stato firmato tra le regioni dell'Emilia Romagna e la Catalogna

previous arrow
next arrow

Leonardo come Utente HPC

Nel progetto EuroCC, Leonardo partecipa come terza parte nel Centro di Competenza Nazionale Italiano EuroCC-Italy. Nel progetto EuroCC, Leonardo utilizza le competenze apprese con l’utilizzo dell’HPC davinci-1 per fornire supporto e formazione ad aziende italiane ed, in particolare, del territorio ligure.

L’HPC è un’infrastruttura centrale di supporto per migliorare il business delle aziende di ogni tipo, dalla piccola SME che cambia e velocizza i propri algoritmi, alla grande azienda che riesce a migliorare processi già in essere e creare terreno fertile per la creazione di soluzioni completamente innovative.

Considerato l’ampio portfolio di prodotti e servizi creati e sviluppati da Leonardo, l’HPC si è dimostrato utile in diversi scenari e diversi settori. La funzione dell’HPC è duplice:

  • mette a disposizione una grande potenza di calcolo proprietaria, togliendo limiti alla potenza utilizzata dagli algoritmi e dai codici sviluppati internamente;
  • permette di avere una potenza di calcolo centralizzata per tutta l’azienda per sfruttare al meglio le competenze degli ingegneri e dei ricercatori.

All’interno dell’azienda, l’HPC e il cloud computing hanno permesso di progettare e sviluppare soluzioni innovative in ambito Big Data, Intelligenza Artificiale, Simulazione di sistemi complessi e Ottimizzazione di codice parallelo. Uno degli aspetti principali su cui Leonardo punterà nei prossimi anni grazie alla tecnologia dell’HPC è il “Digital Twin” o gemello digitale.

La disponibilità di un gemello virtuale accurato e predittivo dei processi all’interno di Leonardo è fondamentale per prevedere l’effetto di un cambiamento di stato, voluto o non voluto (ad esempio a causa di condizioni ambientali alterate), evitare malfunzionamenti, ridurre i costi di produzione e operatività, in virtù di azioni preventive, fare valutazioni what if, addestrare gli operatori, etc…

Gli elementi fondametali per lo sviluppo di un gemello digitale sono:

Tutto ciò, per essere realizzato richiede grandi moli di dati, una infrastruttura computazionale adeguata, software specifico e soprattutto delle competenze trasversali, che vanno dall’esperto del sistema reale, all’ingegnere di processo e di progettazione, all’informatico per la scrittura del software e la gestione dei dati, al matematico o al fisico per i modelli, all’esperto di infrastrutture di calcolo.

Questa innovazione è resa possibile all’interno di Leonardo dall’HPC davinci-1 che permette di avere la potenza computazionale necessaria per sviluppare ed eseguire il software, gestire e processare l’enorme quantità di dati e calcolare la soluzioni ai vari modelli matematici e di intelligenza artificiale necessari per la creazione del gemello digitale.

Per saperne di più scarica l'articolo completo!

Leonardo & EuroCC

Leonardo è presente all’interno del progetto EuroCC  per fornire supporto alle SME grazie alle competenze e alla formazione messa a disposizione dai ricercatori che giornalmente utilizzano l’HPC davinci-1.


In qualità di azienda tecnologica leader in Italia, Leonardo supporta l’ecosistema-paese cercando di permettere e favorire l’utilizzo dell’High Performance Computer alle aziende del territorio in modo che possano avere un vantaggio competitivo nel loro settore.

Grazie alla collaborazione creata con il polo tecnologico del SIIT di Genova è stato possibile erogare corsi di formazione in materia di HPC a varie SME del territorio che, altrimenti, avrebbero avuto difficoltà ad entrare in contatto con i Centri di Competenza Nazionali.
I corsi di formazione spaziano dalla gestione dell’infrastruttura HPC, alla modellizzazione e parallelizzazione di codice con GPU, alla creazione di sistemi Big Data basati sul Cloud Computing, allo sviluppo e allenamento di modelli di Intelligenza Artificiale con l’utilizzo di HPC.


Leonardo si avvale del forte supporto del CINECA per la diffusione di queste tecnologie in quanto leader del settore da ormai diversi anni e Centro di Competenza Nazionale. 

EuroCC Italy